Con il contributo di


Direzione artistica

Mario Crispi

Il Cast Artistico

Il cast artistico della IV edizione del festival prevede la partecipazione di:

Orchestra Regionale di Roma e del Lazio, la prestigiosa orchestra che proporrà concerti ed ospiti d’eccezione come Alessandro Buccarella (tromba solista),Peppe Servillo (voce degli Avion Travel),Javier Girotto (sax),Luis Bacalov (premio oscar per la colonna sonora de “Il Postino”),il musicista siciliano Enzo Rao,esperto di sonorità ed evocazioni del Mediterraneo profondo con il suo progetto “Situazioni Sonore”,I Corni della Luna,che tradizionalmente segnano sonoramente le fasi lunari di luna piena dei mesi estivi di Tuscania,delle arpe ed installazioni sonore di Mario Ciccioli,il gruppo occitano dei Lou Dalfin,vincitori della Targa Tenco 2004 come miglior album in dialetto,le formazione Aguilera Quartet con musiche del continente sudamericano,la danzatrice e performer Paola Peloso con la sua compagnia di danza afro/contemporanea,gli artisti/performers Maurizio Rocchi e Alessandra Ragonesi che si esibiranno in una performance di danza e pittura,il gruppo di musica e danza salentina Ariacorte,la band di reggae calabrese che canta in arbrëshe (l’antico albanese di Calabria) degli Spasulati Band,il duo RoccaBenigni con un vasto repertorio in grado di attingere dalla musica klezmer al choro brasiliano,dai geampara rumeni al moderno tango-jazz,la musica delle profondità della Sicilia degli Arenaria,il nuovo progetto del fondatore degli Agricantus,Mario Crispi, la danza raffinata di Diana Ferrara con la sua compagnia Astra Roma Ballet.
Si prevede l’allestimento di punti di ascolto ad alta definizione in alcuni bar e locali del territorio collegati all’Internet ed al panorama delle radio in rete e dei server musicali.

Vi saranno anche proiezioni di filmati inerenti le tematiche ambientali e sociali per la sensibilizzazione del pubblico su vari temi come la solidarietà e l’ecologia.

Nel foyer del Teatro Rivellino sarà allestita la mostra di strumenti musicali etnici a cura di “Tar – strumenti musicali del mondo”,mentre saranno effettuate visite guidate al centro storico di Tuscania e alle aree archeologiche del circondario con degustazioni di prodotti tipici locali. Sono previsti inoltre “dopo-festival” ovvero incontri con gli artisti del festival presso i locali e posti di ritrovo di Tuscania.

Un programma nutrito quindi che intende coniugare attraverso un alto livello artistico il panorama musicale nazionale con il coinvolgimento interattivo delle migliori risorse creative locali.