Con il contributo di


Direzione artistica

Mario Crispi

Maurizio Pio Rocchi e Alessandra Ragonesi

domenica 26 luglio 2009Rocchi

Anfiteatro di Parco di Torre Lavello
ore 21.15

Maurizio Pio Rocchi e Alessandra Ragonesi in:Chirurgia di danza su tela

Un artista sui generis che vive in simbiosi con la sua arte e la sua terra,Tuscania,Maurizio Pio Rocchi ,autodidatta ha frequentato per un breve periodo la Scuola di Visione di Londra. Il suo studio è al centro della sua azienda agricola dove vive con la moglie e i due figli. Tra i primi agricoltori biologici in Italia è il primo ad aver ottenuto il certificato di agricoltore biologico dalla Provincia di Viterbo,nel 1990.

Inizialmente la sua arte pittorica è semplicemente figurativa,ispirata alla terra e all’agricoltura,solo dagli anni ’90 diventerà arte astratta.Maurizio Rocchi coltiva personalmente i vigneti dell’azienda che sono il suo orgoglio;grazie al vino che produce,infatti,prende parte annualmente alle più importanti fiere del settore in Italia e in Europa. Professionale,ma allo stesso tempo creativo,Rocchi idea le etichette per le bottiglie,raffiguranti periodicamente,l’opera più significativa dell’anno della vendemmia.

Il pittore/contadino,non è complementare a se stesso,ma arte e agricoltura sono una sintesi vera e propria del suo modo di vivere:dalle viti,ai quadri,alle istallazioni,ai vini pregiati,alle auto verniciate a fuoco. Cras Io sono Futuro. Lupo,logo impresso con la vernice a fuoco metallizzata,sopra ad una FIAT Punto,opera intitolata “Fratture 48-32 1994″,che significa:“Io,Maurizio Pio Rocchi,sono dentro il Futuro,si pone all’interno di una Rivoluzione Permanente,non di trotzkiana memoria,ma una rivoluzione che in questo caso significa uscire dalle regole accademiche delle gallerie,dei musei e permanentemente “viaggiare dentro”un’opera d’arte. Grazie a questa intuizione è stato l’antesignano delle autovetture decorate,basti pensare che la prima Smart colorata uscirà solo nel 1999 più o meno nello stesso periodo della Polo Volkswagen multicolore. È difficile riuscire ad inquadrare un personaggio poliedrico come Rocchi,le sue attività e il suo curriculum parlano per lui:un suo quadro è esposto in Cina,alla Wang Fung Art Gallery di Pechino,negli archivi imperiali della città proibita.